IN EVIDENZA:

idea vacanza: il Cammino di Santiago

 Cerchi una vacanza diversa dal solito? Abbiamo un’idea per te!

Una vacanza diversa dal solito, tra Francia e Spagna

Seguire le orme dei pellegrini che da più di mille anni percorrono un cammino verso un santuario è un'esperienza di viaggio davvero unica. Ma solo perché si tratta di un pellegrinaggio, non pensare di non poterlo fare se non se non sei credente!

Molte persone che intraprendono il Cammino cercano l'avventura e il cameratismo mentre camminano attraverso la Spagna (e talvolta la Francia), ma alcuni cercano esperienze spirituali. La domanda è: come affrontare un viaggio a piedi così interessante e affascinante?

Il Cammino di Santiago, una vacanza diversa

Il Cammino di Santiago è un percorso di pellegrinaggio che porta alla Cattedrale di Santiago de Compostela in Galizia, Spagna.

Il pellegrinaggio è nato dalla leggenda secondo cui San Giacomo, dopo il martirio, si sarebbe recato in Spagna e sarebbe stato sepolto in Galizia. Si racconta che quando si sparse la voce che il corpo di San Giacomo si trovava lì, i pellegrini arrivarono da tutta Europa per recarsi nel luogo in cui era sepolto. Camminavano per mesi o anni per raggiungere la loro destinazione.

Un pellegrinaggio unico se vuoi sperimentare un cambiamento personale nella tua vita.

È l'occasione perfetta per fare qualcosa di diverso, qualcosa che farà una grande differenza nel modo in cui vedi te stesso/a e gli altri.

Il Cammino offre un'opportunità di crescita spirituale attraverso l'attività fisica e la sfida mentale. Permette inoltre di esplorare il ricco patrimonio culturale della Spagna e di conoscerne la sua storia.

idea vacanza il Cammino di Santiago

Come prepararsi per il Camino di Santiago, il viaggio di una vita

La maggior parte dei partecipanti percorre il Cammino, lungo poco meno di 800 km, in circa 6 settimane.

Può essere difficile prepararsi per questo viaggio, ma con alcuni suggerimenti sarai sulla buona strada per il successo.

La cosa più importante da ricordare quando si intraprende questo viaggio è di prenderlo al proprio ritmo.

Ci sono persone che sono pronte a iniziare a percorrere il sentiero in pochi giorni di allenamento, ma è importante non sforzarsi troppo.

- Assicurati di avere delle ottime scarpe da camminata

- Preparati a tutte le condizioni atmosferiche

- Porta acqua e snack

- Assicurati di avere abbastanza tempo per riposare e recuperare tra i giorni sul sentiero.

Quanto è difficile percorrere il cammino di Santiago?

Questo pellegrinaggio è uno dei viaggi a piedi di lunga distanza più famosi al mondo.

Il percorso è ben segnalato e ci sono diversi percorsi che attraversano Francia e Spagna per raggiungere la stessa destinazione, quindi è possibile che molte persone che percorrono i suoi sentieri non si incontrino.

Cosa rende il Cammino di Santiago così speciale?

Questo itinerario è famoso anche per avere molte chiese medievali, cappelle e cattedrali lungo il percorso.

Si dice che i pellegrini ricevano un grado di illuminazione spirituale o "conversione" che normalmente non sperimenterebbero nella loro vita quotidiana, ma sta gradualmente diventando più popolare anche tra le persone non credenti, grazie al suo intimo legame con la natura.

Il tracciato è stato percorso per oltre 800 anni per raggiungere la Cattedrale di Santiago de Compostela da milioni di pellegrini nel loro viaggio verso la salvezza o l'illuminazione. Oggi attrae sia i pellegrini convenzionali in cerca di rinnovamento spirituale sia i turisti meno convenzionali in cerca di passeggiate nella natura ed esperienze umane e culturali.

L'attività fisica del camminare

Camminare è un'ottima forma di attività fisica.

Aiuta a ridurre lo stress e l'ansia, migliora l'umore e rafforza il sistema immunitario. È stato anche dimostrato che camminare migliora la memoria, la creatività e la funzione cognitiva.

I benefici per la salute di camminare sono sbalorditivi: è un esercizio a basso impatto che può essere svolto da chiunque a qualsiasi livello di forma fisica.

L'unica attrezzatura necessaria per camminare è un buon paio di scarpe!

Il compito spirituale del camminare verso Santiago de Compostela

Il compito spirituale di camminare verso Santiago de Compostela fa parte della cultura da secoli.

Non si tratta solo di raggiungere il punto finale ma è il viaggio stesso ciò che conta, poiché si dice che sia il modo più potente per trovare la propria spiritualità e pace.

È stato nel secolo scorso che questa tradizione è stata iscritta nella lista del patrimonio culturale immateriale dell'UNESCO.

Questo riconoscimento è stato dato perché il Cammino di Santiago è sempre stato un modo importante per connettere persone di tutto il mondo con la loro spiritualità e fede.

Ciò che incontrerai lungo la strada

Il Camino de Santiago non riguarda solo la tua destinazione, ma anche il viaggio che fai lungo il percorso.

Lungo questo percorso puoi aspettarti di incontrare antichi monasteri, villaggi lungo il fiume, catene montuose e uliveti.

Se ami le escursioni e vuoi vivere alcuni dei paesaggi più belli della Francia e della Spagna, questo è un itinerario che fa per te.

Geografia e storia del Cammino di Santiago

Il Camino de Santiago è da secoli un percorso di pellegrinaggio. I pellegrini di solito percorrono il Cammino da soli, ma alcuni viaggiano in gruppi .

Molti sono attratti da quello che vedono come un viaggio spirituale, ma altri lo trovano più una sfida fisica e mentale.

Il Cammino è famoso per il suo significato storico e per i paesaggi che attraversa: dai Pirenei o dal fiume Ebro fino alla Cattedrale di Santiago de Compostela in Galizia (Spagna).

Il viaggio è bello quanto le destinazioni, quindi se decidi di intraprendere questa avventura assicurati di lasciare del tempo per queste visite turistiche lungo il percorso:

Santiago de Compostela

Santiago de Compostela è la capitale della Galizia ed è una città ricca di storia.

Il Cammino di Santiago termina qui, con i pellegrini che attraversano la Piazza del Obradoiro per entrare in uno dei principali luoghi di pellegrinaggio in Europa.

Oggi è facile volare da Roma a Madrid ed essere lì in poche ore, ma ci sono molte persone che scelgono un modo diverso di attraversare e scoprire l'Europa: a piedi!

Attraversare diverse zone e città a piedi permette di sperimentare le culture locali in ogni luogo che si visita lungo il viaggio.

Finisterre e Muxía

L'ultimo tratto del Cammino porta a Finisterre, un villaggio famoso per le sue associazioni con la fine del mondo.

Il nome deriva da finis terrae, che in latino significa "fine del mondo". Un tempo si pensava che questo luogo fosse la fine di tutte le cose ed era considerato sacro per il suo isolamento e la sua vicinanza al mare.

Oggi, tuttavia, è più conosciuta come la tappa finale di qualsiasi viaggio lungo la Ribera de la Marea (la costa atlantica), dove i pellegrini possono salutare i loro compagni.

Una volta arrivati a Finisterre, ti troverai in cima a una scogliera che si affaccia sulle onde sottostanti e sul cielo; qui si trova anche l'ultimo faro della Spagna, la cui luce brilla ancora oggi in omaggio a coloro che sono passati nel corso del tempo.

Pamplona

Pamplona è una città della Spagna settentrionale, capoluogo della provincia di Navarra.

Ha una popolazione di oltre 200.000 abitanti nell'area metropolitana. La città è divisa in due comuni: Pamplona (in spagnolo: Pamplona/Iruña) e Santa Olalla (in spagnolo: Santa Olalla de Fuentes).

È un luogo eccellente da visitare se sei alla ricerca di un interessante mix tra il fascino del vecchio mondo e le comodità moderne con tutto ciò che la Spagna ha da offrire.

Burgos

Capitale provinciale della comunità autonoma di Castiglia e León, è Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.

La sua bellissima e storica Cattedrale era un tempo una moschea, costruita sopra un antico tempio romano. È un punto di riferimento imperdibile per chi percorre questo cammino.

Anche il Monastero di Las Huelgas si trova all'interno della città di Burgos ed è un'altra tappa ideale per i viaggiatori che hanno desiderio di esplorare.

Leon e Astorga

Il Cammino di Santiago è un bellissimo viaggio che ti porterà nella città di Leon e nel villaggio di Astorga, entrambi ricchi di storia e cultura.

Ponferrada

La città di Ponferrada è una parte molto importante del Cammino di Santiago.

La città ha una ricca storia e cultura, oltre a molte cose da vedere e da fare per gli avventurieri moderni che desiderano esplorare questa bella città spagnola.

Portomarín e Palas de Rei

Questo tratto è un po' più tranquillo. Mentre sei in viaggio verso Santiago, puoi fermarti a Portomarín e Palas de Rei. A Portomarín potrai visitare il ponte medievale e il suo museo o fare una passeggiata lungo il fiume (e anche voler assaggiare la salsiccia chorizo).

Palas de Rei ha molti monumenti storici, tra cui la Chiesa di San Martiño e alcuni resti romani.

Arzúa e Monte do Gozo

Arzúa è un comune della provincia di La Coruña, in Galizia.

Il Cammino di Santiago entra in questa città attraverso una strada stretta che si snoda tra campi terrazzati prima di arrivare alla piazza principale di Arzua. Qui si trovano negozi, caffè e bar dove si possono gustare bevande e spuntini prima di proseguire il cammino.

Consigli per il Cammino di Santiago

Si dice che il Cammino di Santiago sia una distanza molto impegnativa da percorrere in tutta una vita, quindi è naturale che molti pellegrini si prefiggano di completarne solo una parte. Questo può avvenire camminando solo alcune tappe ogni mese/anno alla volta, oppure per più giorni consecutivamente e terminando l'intero cammino in una sola volta.

Se questo è il tuo primo tentativo di Cammino e non hai la certezza di quanto riusciresti a camminare, potrebbe essere sensato iniziare con un solo giorno (o anche una sola notte). In questo modo, se qualcosa va storto o se la stanchezza si fa sentire dopo sei ore di cammino con tutta l'attrezzatura da circa 25kg impacchettata e in spalla, avrai ancora abbastanza energia per un altro giorno o due di riposo prima di smettere di camminare del tutto.

Alcuni consigli: il periodo più lungo raccomandato è di cinque giorni consecutivi senza fare tappa a lungo (quindi camminando ogni giorno); per il resto meglio non superare i quattro giorni consecutivi, anche se i piedi non hanno ancora iniziato a fare male per tutti i chilometri fatti fino a quel momento (succede).

Dove alloggiare durante il cammino di Santiago?

Ci sono centinaia di posti dove stare lungo il percorso.

È importante capire cosa stai cercando per restringere la tua ricerca. Vuoi una camera pulita, economica o un letto lussuoso con tutti i comfort?

Lungo il percorso infatti sono presenti campeggi, bed & breakfast, ostelli e hotel di ogni tipo.

L'aspetto spirituale del Cammino di Santiago

Il Cammino è un viaggio spirituale per molte persone.

Si tratta di prendersi del tempo dalla nostra vita frenetica e concentrarsi su ciò che è importante.

Tutti abbiamo significati diversi legati a questo, ma per molti significa essere coraggiosi, avere una mentalità aperta e abbracciare il cambiamento.

Alcune persone credono che il Cammino non sia solo camminare, ma più che altro un viaggio spirituale o una metafora della vita.

Questa convinzione deriva dall'idea che ci sono alcune sequenze nella nostra vita che si ripetono fino a quando non vengono apprese.

Il Cammino di Santiago è ricco di simbolismi che ognuno può mettere in relazione con la propria esperienza personale; questo simbolismo ci aiuta a capire meglio la vita e ad essere grati per ciò che abbiamo.

È particolarmente frequentato ogni anno a partire dal giorno della festa di San Giacomo (25 luglio), con fuochi d’artificio, sagre di paese ed eventi aperti a tutti. 

Perché dovresti farlo?

Il Cammino di Santiago è un pellegrinaggio alla Cattedrale di Santiago de Compostela in Spagna.

Si estende dalla Francia alla Spagna ed è stato percorso nei secoli da milioni di pellegrini.

Il “Camino” è costituito da un mix di strade asfaltate, sentieri sterrati e sentieri di montagna.

È un viaggio spirituale che può essere intrapreso da individui e gruppi allo stesso modo e ci sono molti vantaggi nel partecipare.

Il primo è che puoi connetterti con il tuo io interiore, così da conoscerti meglio.

Un altro vantaggio è che sarai in grado di vedere molte culture, paesaggi e fauna selvatica diversi lungo il percorso a piedi o in bicicletta (a seconda del tipo di percorso che scegli di prendere).

Conclusioni

Se sei alla ricerca di un viaggio spirituale o semplicemente di qualcosa di molto diverso dall'ordinario, dovresti prendere in considerazione il Cammino di Santiago.

Dove altro si può camminare per 800 km attraverso alcuni dei più bei paesaggi d'Europa e provare le specialità regionali lungo il percorso?

Se questo ti sembra il tuo tipo di vacanza, inizia a pianificarla da oggi!

Leggi anche perché è meglio partire con gruppi di single coetanei anziché di età differenti.